La vita sarebbe estremamente più complessa ed a tratti impossibile senza la presenza dei farmaci, ossia le medicine: anche se la maggior parte di noi le assume solo quando strettamente necessario, questi prodotti, oramai sviluppati da varie tipologie di case farmaceutiche, sono indispensabili anche negli ambiti medici professionali e per gli ospedali.

Come siamo a conoscenza, i farmaci sono tendenzialmente soggetti a scadenza esattamente come i cibi (anche se generalmente oltre la scadenza un farmaco semplicemente “perde efficacia” ma in alcuni casi presentano possibili problematiche anche in altre circostanze: a volte sono gli stessi produttori a ritirare i farmaci dal mercato oppure segnalare specifici lotti potenzialmente dannosi.

Ritirati farmaci: ecco quali sono, attenzione se li avete in casa

I farmaci possono essere infatti contaminati da varie fonti, oppure semplicemente risultano meno efficaci e quindi potenzialmente dannosi proprio perchè non “funzionanti”.

Ad esempio l’azienda Metha Pharma, che produce una serie di farmaci di vario tipo, ha segnalato che uno specifico lotto del farmaco per la pressione Atenolol-Mepha® 25 mg Lactab® 100, con scadenza luglio 2026, che risulta carente di una sostanza indispensabile per il loro funzionamento (nello specifico, per combattere la pressione alta), l’atenololo. Il lotto in questione è l X15124F.

Anche la nota Pfizer, che ha prodotto tantissime dosi di vaccino anti Covid ha tolto dal mercato alcuni lotti di un farmaco noto come Accuretic per presenza di nitrosammine superiore al normale, che potrebbero portare a conseguenze gravi, anche se in questo caso si tratta di farmaci non commercializzati in Europa.

Anche gli integratori, pur non essendo medicinali veri e propri ogni tanto sono ritirati dall’uso, nello specifico alcuni lotti di integratori conosciuti come LevelipDuo, sviluppati da Laboratori Guidotti per combattere il colesterolo.

E’ la stessa azienda a rendere nota la “dismissione” di questi lotti (nello specifico G0D097,G0I112, G1C186, G1G047, G1H025, G1H030, G1M035, G1M036) visto che pur non essendo “dannosi”, potrebbero non essere efficaci.

farmaci ritirati