I giovani dell’Afragolese continuano a dare i frutti sperati, infatti nella giornata odierna il classe 2004 Alfonso Orefice è stato ceduto alla Juve Stabia.

Afragolese: la crescita di Orefice

Alfonso Orefice ha mosso i primi passi nel mondo del calcio fin da bambino nella Scuola Calcio “F.lli Lodi” prima, al “Napoli Club Afragola” del compianto Presidente Giuseppe Catanea poi ed infine  in quella “Massimo Perna” con l’ex calciatore Nicola Mora allenatore.

Da lì il primo grande passo di Orefice che è passato alla Cavese dove è rimasto tre anni fino all’Under 17 di Serie C.

Nel gennaio del 2021 è stato ceduto in prestito alla Casertana e con mister Buono attuale tecnico della Juniores dell’Afragolese ha vinto il “Torneo del Mar Adriatico”.

Rientrato alla Cavese è stato poi ceduto a titolo definitivo al Sorrento nel luglio del 2021 voluto fortemente da mister Cioffi, il quale lo ha fatto anche esordire in Serie D, ma soprattutto Orefice si è messo in mostra con la Juniores e da titolarissimo ha vinto il campionato con la maglia rossonera.

Quest’estate lo stesso tecnico approdato all’Afragolese ha portato con sè il giovane talento, che dopo aver svolto tutto il ritiro e le amichevoli con la prima squadra oggi ha lasciato i rossoblù per approdare di nuovo tra i professionisti e cioè alla Juve Stabia, che ha colto al volo l’occasione e non si è lasciata sfuggire l’opportunità di avere tra le proprie file un talento e tra l’altro giovanissimo.

Perchè ha lasciato Afragola

Leggendo il curriculum del campioncino verrebbe da chiedersi perchè l’Afragolese lo abbia lasciato partire, ma un motivo c’è ed è facile da spiegare ed apprezzare.

Ad Afragola il padre Vincenzo ricopre il ruolo di Direttore Generale e per evitare fraintendimenti ha espressamente chiesto al presidente Niutta di non tenere in rosa il figlio, logicamente seppur a malincuore visto il talento del ragazzo, la richiesta del DG è stata esaudita.