Poliedrico artista, soprattutto nei panni di attore, comico e doppiatore, Leo Gullotta, ospite di Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, ha recentemente festeggiato i 60 anni di attività lavorativa nel mondo dello spettacolo.

Leo Gullotta: età, malattia, figli, carriera, moglie

Salvatore Leopoldo Gullotta, detto Leo è nato a Catania, il 9 gennaio 1946.

Ultimo di 6 figli, si è avvicinato prestissimo al mondo dello spettacolo, avendo dimostrato fin dall’infanzia una “vena” per il contesto dello spettacolo. Ha esordito facendo la comparsa al Teatro Massimo Bellini di Catania. Dopo una buona attività teatrale, che manda avanti tutt’ora, dopo una lunga gavetta presso palcoscenici come Campanella, del Carlino, del PuffLa Chanson, debutta come attore di film nel Lo voglio maschio, di Ugo Saitta all’inizio degli anni 70, oltre ad una densa attività televisiva.

Ha preso parte da allora a tantissime pellicole e diretto da registi di una certa levatura come Nanni Loy in Cafè Express, Testa o croce, Mi manda Picone, con cui ha vinto il Nastro d’argento al migliore attore non protagonista.

Proficua anche l’attività di doppiatore, sia di attori famosi (da 10 anni è la voce ufficiale di Woody Allen, dopo la scomparsa della storica “voce” Oreste Lionello), come  Burt Young, A Roman Polanski, ma anche di film di animazione (doppia la voce al mammut Manny nella saga L’Era Glaciale).

Nel 1995 ha rivelato la propria omossessualità facendo coming out. Da oltre 30 anni è legato con il proprio compagno, di cui non si conoscono i dettagli. Nel 2019 si è unito con il rito civile proprio con lui.

Leo-Gullotta